Tag

, , , , , , , , , ,

Una ricetta solo apparentemente complicata che con un po’ di organizzazione è adatta per una cena estiva dove i pomodorini di stagione sono già naturalmente dolci e il procedimento confit li  esalterà maggiormente.

Le chicche (gnocchetti di patate) possono essere preparati in anticipo e dopo una breve lessatura in acqua salata distesi su una placca oliata e lasciati raffreddare, quindi surgelati e rigenerati al momento di preparare il piatto con una veloce bollitura.

Chicche di patate al timo con veraci e ciliegini confit al sale affimicato

Passiamo agli ingredienti e al procedimento per preparare questo bellissimo primo patto:

Per 4 persone:

Chicche di patate:
500/600 gr. di patate rosse non dolci (vecchie)
Mezzo uovo sbattuto (usarlo tutto se si vuole ottenere una maggiore consistenza)
60 gr. di farina da aggiungere all’impasto + farina q.b.  per la spianatoia
Nota: se le patate sono molto acquose aggiungere farina, spiegherò come fare in modo di usarne il meno possibile)
Un pizzico di sale
Rametti di timo fresco

Pomodori Confit:
20 pomodori ciliegino di Pachino oppure pomodori datterini
Sale affumicato (o anche sale normale)
Zucchero di canna
1 – 2 spicchi di aglio
Rametti di timo

Vongole:
500/600 gr. di vongole veraci
Mezzo bicchiere di vino bianco secco
10 gr. di olio EVO
1 spicchio di aglio in camicia

Altri ingredienti per preparare il sughetto:
30 gr di olio EVO
1 spicchio di aglio in camicia
Mezzo peperoncino verde (poco piccante)
Rametti di timo

Procedimento:

Aprire le vongole: Far scaldare l’aglio nell’olio, aggiungere le vongole ben lavate e spurgate e il vino. Chiudere con il coperchio e lasciare aprire le vongole a fuoco vivace. (E’ importante che l’operazione di apertura sia il più veloce possibile per evitare che il mollusco si asciughi troppo). Togliere le valve delle vongole e filtrare il liquido che si sarà formato dall’apertura. Buttare l’aglio.

Pomodori confit: Lavare i pomodorini e tagliarli a metà. Disporli sulla placca del forno con la parte tagliata rivolta verso l’alto e spolverarli con poco sale affumicato e zucchero di canna. A piacere aggiungere un filo di olio (io non lo aggiungo). Cospargere qua e là gli spicchi di aglio e dei rametti di timo. Mettere in forno sotto il grill per circa 10/15 minuti.

Per le chicche di patate:  Lavare bene le patate con la buccia e farle cuocere a vapore con la pentola a pressione poste sopra il cestello e senza contatto con l’acqua sottostante, oppure in forno in un cartoccio di alluminio. Il tempo di cottura varia in base alla grandezza delle patate e in forno sarà più lungo.  Occorreranno in ogni caso da 15 ai 35 minuti.

Preparare il piatto: Scaldare i 30 gr. di olio in un wok a fuoco molto dolce e lasciar cuocere dolcemente l’aglio vestito semplicemente inciso al centro ed il peperoncino. (il fuoco deve essere bassissimo e l’aglio ammorbidirsi senza prendere colore – ca. 15 minuti). Per evitare che l’aglio prenda colore aggiungere se necessario qualche cucchiaiata di acqua delle vongole. Quando l’aglio e il peperoncino avranno rilasciato i loro oli essenziali, eliminarli e aggiungere la rimanente acqua delle vongole filtrata. Spegnere il fuoco.

Ancora calde sbucciarle e passarle allo schiacciapatate sulla spianatoia, aggiungere un pizzico di sale e spolverare sopra la farina e le foglioline di timo, fare una fontana centrare e aggiungere una parte dell’uovo sbattuto. Impastare tutto insieme fino ad ottenere un composto morbido ma lavorabile senza che si appiccichi alle mani. Formare dei piccoli cilindretti sempre con la spianatoia ben infarinata e tagliare le chicche.

Far bollire abbondante acqua salata, tuffarci le chicche per 1 due minuti dalla ripresa del bollore, poi scolarle direttamente nel wok. Aggiungere le vongole e i pomodori e mantecare a fuoco alto nel wok in modo da creare una leggera cremina.

Spegnere il fuoco, aggiungere i rametti di timo fresco e servire con:

Vino in abbinamento:
Un piatto gustoso e con sapori che si equilibrano reciprocamente. Sapidità delle vongole con la dolcezza delicatamente agrodolce dei pomodori confit a condimento di una delicata chicca di patate,  con la presenza aromatica del timo, ma anche del peperone verde e dell’affumicatura del sale che richiedono un vino in grado di sostenere il piatto senza sovrastarlo.

Cilento Bianco: Un vino di nicchia ma che fa parte delle grandi riscoperte e dell’appassionato lavoro di ricerca di viticoltori che amano il loro mestiere.            

Consigliato da VitaDiGusto.IT: Tenuta Di Bartolomeo – Cilento Bianco Noè

Grechetto dei Colli Martani: Dai profumi e sentori freschi. Indicato per accompagnare i patti di pesce senza prevalere
Consigliato da VitaDiGusto.IT: Arnaldo Caprai – Colli Martani Grechetto DOC “Grecante”

Chicche di patate al timo con veraci e ciliegini confit al sale affimicato Collage

E s s E

Annunci