Tag

, , , , , , , , , ,

Un primo piatto della festa suadente, sapido e con una complessità gustativa da equilibrare nelle dosi.

Gnocchi con squacquerone, pecorino di fossa e pimpinella con polvere di peperone crusco

Pochi non apprezzano la morbidezza degli gnocchi, di patate o di ricotta, l’avvolgenza dei formaggi dove lo squacquerone dona quella nota acidulina e il pecorino di fossa i sentori di sottobosco e muffati, l’amarognolo e la freschezza della pimpinella e il dolce e croccante del peperone crusco.

Gnocchi con squacquerone, pecorino di fossa e pimpinella con polvere di peperone cruscoIngredienti:
500 gr. di gnocchi di patate (vedi ricetta base)
200 gr. di squacquerone
60 gr di pecorino  di fossa  grattugiato
Un mazzetto di pimpinella (in alternativa usare la rucola)
Peperone crusco
Pepe, Olio EVO

Procedimento:
Portare a ebollizione abbondante acqua per cuocere gli gnocchi. In una ciotola di acciaio o di vetro, mettere i formaggi  e renderli una crema omogenea con poca acqua di cottura. Mettere la ciotola sull’acqua della pasta in moda riscaldarla e rendere morbida la crema di formaggio. Aggiungere il pepe macinato fresco.

I peperoni cruschi si trovano già pronti per l’uso, altrimenti friggerli in olio profondo in modo da renderli più croccanti e saporiti.

Quando l’acqua bolle, togliere il recipiente dei formaggi e sfogliarci dentro la pimpinella, tuffare gli gnocchi e dopo due minuti dalla ripresa del bollore, scolarli con una schiumarola forata direttamente nella ciotola dei formaggi, aggiungere un filo di olio EVO e mescolare.  Spargervi  sopra i peperoni  cruschi ridotti in piccoli frammenti in un mortaio o pestandoli in altro modo.

Gnocchi con squacquerone, pecorino di fossa e pimpinella con polvere di peperone crusco

Per questo piatto l’abbinamento è con  un vino rosso giovane e profumato come un merlot.

Consigliato da VitaDiGusto.IT:  Villa Job – Merlot

E s s E

Annunci