Tag

, , ,

Credo che anche i formati di pasta seguano le stagioni e alcuni sono perfetti per quella estiva, come le trofie (stringoli nelle Marche del pesarese), ideali per condimenti freschi  e veloci.

Stringoli di farro e semola 001

Li ho preparati con farina di farro tipo ‘0’ e farina di semola di grano duro, entrambi di coltivazione “BIO”

Stringoli di farro e semola

Ingredienti:

200 gr. di farina di farro di tipo ‘0’ Biologica
200 gr. di rimacinata di semola di grano duro Biologica
200 gr. di acqua tiepida
4 gr. di sale

Stringoli di farro e semola 003

Preparazione:

Mescolare le due farine in una ciotola, aggiungere l’acqua e il sale e impastare fino all’assorbimento di tutta l’acqua. Rovesciare sulla spianatoia e continuare ad impastare per circa 10/15 minuti. Formare una palla, avvolgerla nella pellicola e lasciar riposare per almeno mezz’ora.

Riprendere l’impasto e formare dei bigoli (cordoncini) di pasta di pochi millimetri di diametro, ricavare dal cordoncino dei piccoli pezzi di pasta di circa 2 o tre centimetri e formare gli stringoli trascinandoli sulla spianatoia con la lama di un coltello o con un tarocco.

Stringoli di farro e semola 010

 

E s s E

 

Visualizza albumVisualizza albumVisualizza albumVisualizza albumVisualizza albumVisualizza albumVisualizza albumVisualizza albumVisualizza albumVisualizza albumVisualizza album

Annunci